Via in 15 da Consorzio Oltrepò Pavese

Una quindicina di aziende hanno deciso di dimettersi dal Consorzio tutela vini dell'Oltrepò Pavese, lamentandosi per una politica che ritengono troppo legata a schemi passati. Le aziende Monsupello, Scuropasso, Rebollini, Terre del Lago, Tenuta Elisabet, Cantine Bertelegni, Rossetti&Scrivani, Forlino, Casa Guerci, Finigeto, Cascina Lupo, Picchi, F.lli Guerci, Torrevilla ed altri ancora, hanno sottoscritto le lettere individuali di dimissioni irrevocabili dal Consorzio. "In assemblea si è concretizzata una vera e propria restaurazione - dice Massimo Barbieri, presidente di Torrevilla -: il tentativo di cambiamento dal basso, proponendo politiche di rinnovamento orientate alla ricerca della qualità, che anche i recenti scandali avevano fatto prepotentemente emergere, si è purtroppo interrotto bruscamente". La prima conseguenza delle dimissioni è rappresentata dalla perdita da parte del Consorzio della qualifica di "erga omnes", ovvero del ruolo di controllo e vigilanza delle produzioni nel territorio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. BergamoNews
  2. BergamoNews
  3. BergamoNews
  4. BergamoNews
  5. BergamoNews

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Rottofreno

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...