Cremona, saluti romani per 'onorare' Rsi

Oggi al cimitero di Cremona i neofascisti hanno trasgredito l'ordinanza del sindaco Gianluca Galimberti che in occasione della cerimonia per "onorare la memoria di Mussolini, di Farinacci e di tutti i caduti cremonesi e italiani della Repubblica sociale" aveva vietato e non autorizzato "l'esposizione di simboli, la manifestazione di gesti e l'esibizione di inni e canti che costituiscano apologia del fascismo". Il primo cittadino, che guida una coalizione di centrosinistra, aveva trasmesso l'ordinanza alla procura della Repubblica, alla prefettura e alla questura. Il raduno dei nostalgici, una cinquantina in tutto, si è aperto al suono di 'Giovinezza, giovinezza, primavera di bellezza'. Saluti romani, canti, esibizioni delle bandiere della Rsi e del Partito nazionalista francese (Pni) sono stati filmati dalle forze d'ordine, che non sono intervenute a interrompere la manifestazione. Ha celebrato il prete lefebvriano don Floriano Abrahamowicz.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Piacenza
  2. Questure Polizia di Stato
  3. Il Piacenza
  4. Il Piacenza
  5. Il Piacenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Rottofreno

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...